Saronno, quattro morti sospette in corsia. Il racconto dei parenti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 novembre 2017 19:24 | Ultimo aggiornamento: 8 novembre 2017 19:24
ospedale-saronno

Saronno, quattro morti sospette in corsia. Il racconto dei parenti

SARONNO – Sono almeno quattro le morti sospette all’ospedale di Saranno. Quattro decessi che l’ordinanza di custodia del novembre di un anno fa addebita come omicidio a Leonardo Cazzaniga, medico anestesista e al tempo viceprimario del pronto soccorso.

“Nostro padre era stato visitato dal medico di famiglia il giorno prima. È entrato in ospedale camminando con le sue gambe. Era malato di tumore, la prognosi era infausta, ma non c’era un pericolo immediato. Infatti è stato ricoverato in codice verde. È morto in meno di venti minuti al pronto soccorso”. Questo il racconto dei  figli di Angelo Lauria, muratore in pensione di Rovello Porro, mancato il 9 aprile del 2013, a 69 anni, al pronto soccorso del presidio ospedaliero di Saronno.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other