Sassari: visite fiscali a luci rosse, arrestato medico dell’Inps

Giulia Cerasi*
Pubblicato il 13 Ottobre 2010 12:53 | Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre 2010 12:53

Le palpeggiava, umiliava, plagiava, le spogliava e le obbligava al silenzio. Per questo un medico dell’Inps è stato arrestato dai carabinieri di Sennori, in provincia di Sassari, con l’accusa di violenza sessuale aggravata. Kohhestani Hamdreza, questo il nome dottore, riservava alle sue pazienti visite fiscali a luci rosse, costringendole a subire abusi sessuali.  Fino a che tredici di loro lo hanno denunciato e per lui è scattata l’ordinanza di custodia agli arresti domiciliari.

La tecnica usata dal professionista era semplice. Durante le sue ispezioni, fatte per conto dell’Inps, il medico si presentava alla porta delle pazienti con un sorriso gentile, controllava il certificato del medico di famiglia e, sempre con molta affabilità, iniziava a chiacchierare con le signore. Si faceva vedere interessato ai loro problemi, Kohhestani Hamdreza, iraniano di 53enne che da anni vive a Sassari, le ascoltava e dava loro consigli fino a che, con la scusa di essere un esperto di mesoterapia, si proponeva di fare massaggi alle donne.

Lì iniziavano gli abusi. Mentre massaggiava le tempie delle pazienti, il medico stava dietro, poi le faceva alzare e mentre chiedeva loro di immaginare una cosa bella, un buon profumo, un fiore, qualcosa che le facesse stare bene, si incollava addosso alle vittime e si appoggiava sul loro fondoschiena.

Ma è andato anche oltre. Una delle vittime, 28 anni, è stata costretta a levarsi la maglietta e Hamdreza ha iniziato a palpeggiarla, tutto sotto gli occhi del figlio della donna, che ha solo un anno e mezzo. Per il timore che se la prendesse con il piccolo lei non ha reagito, ma quando il dottore è tornato a trovarla, è svenuta dal panico e ha deciso di raccontare tutto ai carabinieri.

I militari di Sennori hanno così avviato un’indagine ed hanno raccolto le testimonianze di altre tredici donne con tredici storie molto simili tra loro: tutte di bella presenza, tutte con problemi di natura psichica, tutte sottoposte allo stesso trattamento. L’uomo è stato così denunciato per violenza sessuale aggravata e per lui sono scattati gli arresti domiciliari.

*Scuola di Giornalismo Luiss