Sasso Marconi, ghanese ferisce carabiniere ad una mano con un bastone

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Settembre 2020 16:04 | Ultimo aggiornamento: 5 Settembre 2020 16:04
Carabinieri Piacenza, l'appuntato: "Rubavamo i soldi per poi darli ai pusher"

Carabinieri Piacenza, l’appuntato: “Rubavamo i soldi per poi darli ai pusher” (Foto Ansa)

I Carabinieri della stazione di Sasso Marconi (Bologna) hanno arrestato un ventenne ghanese, senza fissa dimora, per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

Sasso Marconi, i Carabinieri hanno arrestato un ventenne ghanese senza fissa dimora, per lesioni.

L’uomo era stato segnalato da un passante perché si aggirava con fare sospetto nella cittadina in provincia di Bologna, in via Tignano.

Quando i militari si sono avvicinati il 20enne ha raccolto da terra un bastone, facendo così capire che non aveva intenzione di essere controllato.

Sasso Marconi, 20enne bloccato a fatica da più Carabinieri

I Carabinieri hanno chiamato in supporto un’altra pattuglia e a fatica sono riusciti a bloccarlo: il ragazzo, infatti, nel tentativo di scappare ha ferito ad una mano una carabiniera che medicata al pronto soccorso ha riportato una prognosi di sette giorni.

Il 20enne è stato portato in camera di sicurezza e dopo il giudizio per direttissima che si è tenuto questa mattina in Tribunale è stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora a Bologna. 

Ghanese ferisce agente di Polizia

Lo scorso 20 settembre, un immigrato ghanese di 28 anni, ha ferito a Caserta un agente di Polizia. L’uomo si era recato negli uffici del sindacato richiedendo che gli venisse convertito in monete il ticket destinato ai migranti.

Visto il rifiuto di un funzionario, l’uomo ha cominciato a tirare calci e pugni. Poi con un coltello è passato alle minacce che hanno coinvolti anche alcuni passanti.

Qualcuno è riuscito ad avvisare la Polizia. Quando gli agenti sono giunti sul posto la situazione è precipitata. A quel punto l’uomo si è avventato contro un poliziotto di 24 anni ferendolo alla testa, al volto e alla spalla.

Mentre l’agente veniva soccorso e trasportato in ospedale, il ghanese è stato bloccato dagli altri militari, tratto in arresto e portato in Questura con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, minacce e lesioni (fonte: Ansa).