Savoia: Amedeo vince la causa con il cugino Vittorio Emanuele, potrà usare il cognome

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 gennaio 2018 7:00 | Ultimo aggiornamento: 19 gennaio 2018 14:05
savoia-amedeo-vittorio-emanuele

Savoia: Amedeo vince la causa con il cugino Vittorio Emanuele, potrà usare il cognome

ROMA – Savoia: Amedeo vince la causa con il cugino Vittorio Emanuele, potrà usare il cognome. Dopo una diatriba familiare, andata avanti molti anni, “la Corte d’Appello di Firenze ha sancito che potrò usare a piacimento il cognome Savoia, insieme o disgiunto, dal cognome Aosta”. A dirlo in un’intervista al Quotidiano Nazionale è lo stesso Amedeo d’Aosta dopo che l’8 gennaio scorso i giudici fiorentini si sono pronunciati, ribaltando la sentenza di primo grado che invece aveva sentenziato a favore del cugino Vittorio Emanuele.

“Per dieci anni abbiamo avuto i conti correnti bloccati – ricorda Amedeo (il giudice aveva condannato lui e il figlio Aimone a pagare 160mila euro a testa a Vittorio Emanuele) -, e per fortuna il tribunale aveva emesso una sospensiva rispetto ai presunti danni da pagare. Questa sentenza chiude la vertenza penale e civile”.

Amedeo d’Aosta di Savoia che ora vive a Pantelleria, in Sicilia, commenta la decisione della corte d’Appello sottolineando come “adesso posso vivere questa pace ancora più in pace. Posso curare le mie piante e scrivere il mio diario, godermi quest’isola che doveva essere un fortino di guerra e invece è un’oasi di serenità”.

I due cugini, del resto, non si sono mai amati, per dirla con un eufemismo. L’ultimo incontro, al matrimonio dell’attuale re di Spagna Felipe, era finito con due cazzotti mollati da Vittorio Emanuele sulla faccia di Amedeo, con l’allora regina di Spagna Sofia che esterrefatta si era rivolta ai due: nunca mas. Mai più, come lo stesso duca aveva spiritosamente raccontato in un’intervista a La Nazione. In precedenza, i due si erano dati reciprocamente dell’allevatore di maiali. (Salvatore Mannino, La Nazione)