Scacchi, 4 noti campioni squalificati: risultati truccati, partite comprate

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 novembre 2017 6:30 | Ultimo aggiornamento: 26 novembre 2017 21:01
scacchi-torneo

Foto Ansa

MONTEBELLUNA – Partite di scacchi comprate e vendute, risultati combinati in anticipo. Di queste accuse si è dovuta occupare la giustizia sportiva, che al termine di un vero e proprio processo, ha sanzionato quattro campioni del ‘Gioco dei Re’. Si tratta di tre italiani molto conosciuti nel panorama scacchistico nazionale e di un grande maestro russo.

Le sanzioni vanno dalla semplice deplorazione ai sette mesi di sospensione. Il torneo incriminato si è svolto a Montebelluna, in Veneto, ai primi dell’anno. Gli scacchi sono soggetti alla magistratura sportiva perché la federazione italiana è associata al Coni.

Per il torneo di Montebelluna è stata riconosciuta la colpevolezza solo del giocatore russo, incolpato per avere tentato di coinvolgere un avversario nella manipolazione “dietro corrispettivo” del risultato di una partita.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other