Scambiato per ladro e identificato, polizia ritrova uno scomparso

Pubblicato il 12 Dicembre 2011 15:00 | Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2011 15:06

NAPOLI, 12 DIC – Credeva che a rubare il suo cellulare fosse stato quell'uomo dall'aspetto fortemente trasandato ma quando i poliziotti l'hanno perquisito si sono accorti, invece, che si trattava di una persona scomparsa.

Cosi', ieri a Napoli, gli agenti dell' Ufficio Prevenzione Generale della Questura hanno ritrovato Filippo Licata, 46enne della provincia di Pisa, scomparso lo scorso 23 novembre e segnalato dai familiari anche alla trasmissione ''Chi l'ha visto''.

Intorno alle 21 di ieri i poliziotti sono intervenuti nella fermata della ferrovia Cumana del quartiere Soccavo dove una donna di 44 anni, non trovando piu' il suo telefonino, ha chiesto l'intervento delle forze dell'ordine credendo che glielo avessero rubato. Sul posto gli agenti hanno contatto la signora che ha subito indicato la persona sospetta: l'uomo – dall'aspetto effettivamente trascurato – era in stato confusionale e alla richiesta di svuotare le tasche non ha opposto alcuna resistenza. Addosso non aveva ne' il cellulare, ne' un documento di identificazione.

La 44enne si e' subito scusata, ma l'uomo e' stato comunque portato al commissariato per l'identificazione. Alla richiesta delle sue generalita', l'uomo ha detto di chiamarsi Filippo Licata e, grazie alla sua data di nascita, e' stato scoperto che era quella persona originaria della provincia di Pisa che, lo scorso 23 novembre, era scomparso. I familiari, preoccupati per la sue sorti, si erano rivolti alla trasmissione televisiva ''Chi l'ha visto''. Licata ha anche fornito alla polizia un numero telefonico grazie al quale e' stato possibile contattare un familiare.