Scazzi, Mariangela: “Sabrina mi disse: ‘Sarah si vende’”

Pubblicato il 21 Febbraio 2012 13:51 | Ultimo aggiornamento: 21 Febbraio 2012 13:54

TARANTO – La sera del 25 agosto 2010, vigilia dell'uccisione di Sarah Scazzi, Sabrina Misseri e Ivano Russo litigarono perche', secondo Sabrina, lui mostrava troppe attenzioni verso la quindicenne. Lo ha riferito la teste Mariangela Spagnoletti durante la deposizione in aula al processo per l'uccisione di Sarah Scazzi.

''Andammo al pub 102 – ha detto Mariangela – e Sabrina disse riferendosi a Sarah 'si vende, si vende'. C'era anche Sarah, non rispose, non so se si mise a piangere o meno, non la vidi in volto. Poi in auto Sabrina mi disse che Ivano considerava più' Sarah di lei''.

Mariangela ha aggiunto che, per quanto da lei percepito, Ivano ''coccolava Sarah come un fratello maggiore e questo dava fastidio a Sabrina''.