Schio, lascia figlio ai carabinieri poi si impicca in casa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Settembre 2015 16:41 | Ultimo aggiornamento: 5 Settembre 2015 16:41
Schio, lascia figlio ai carabinieri poi si impicca in casa

L’articolo del Gazzettino

SCHIO (VICENZA) – Ha lasciato il figlio di soli tre mesi ai carabinieri dicendo: “Prendetevi voi cura di lui, io non riesco”. Poi dopo 3 settimane la donna è stata trovata morta, impiccata in casa. E’ il triste epilogo di una storia che arriva da Schio (Vicenza). Protagonista una madre di 39 anni, sola, lasciata dal compagno, un marocchino pregiudicato.

La notizia viene riportata da Vittorio Bernardi per Il Gazzettino:

Il caso del 16 agosto che aveva scosso la città con protagonista una donna di 39 anni ad affidare per disperazione il proprio figlio di 3 mesi d’età ai carabinieri della compagnia di via Maraschin, dichiarando con voce rotta da un pianto sordo “Prendetevi cura di mio figlio perchè non sono in grado di farlo” si è concluso in tragedia. A metà settimana la mamma si è tolta la vita in casa con una corda al collo.

A trovarla sarebbe stato il padre, con cui viveva assieme agli altri due fratelli della donna. La 39enne, che ha sua volta ha 3 figli ed è stata lasciata dal compagno marocchino gravato da guai giudiziari, da tempo soffriva di depressione e aveva preferito lasciare ai carabinieri il figlio più piccolo di 3 mesi per garantirgli un futuro dignitoso.