Scioperi tir in Sicilia, Confindustria: “A Catania 800 lavoratori in cassa integrazione”

Pubblicato il 21 Gennaio 2012 16:11 | Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio 2012 17:04

CATANIA – Lo sciopero dei Tir in Sicilia ha fatto impennare il numero dei ricorsi alla Cassa integrazione guadagni a Catania. Lo rende noto il presidente di Confindustria etnea, Domenico Bonaccorsi, che aveva lanciato un allarme nei giorni scorsi inviando una lettera al ministro Elsa Fornero.

Sono gia' sette le aziende che hanno depositato la richiesta a Confindustria per un totale di oltre 800 dipendenti, e un'ottava, per 4000 unita', lo fara' partire da martedi' 24, in caso di mancata rimozione dei blocchi.

Confindustria Catania inoltre denuncia ''come ai mezzi di trasporto di imprese proprie associate che hanno tentato allo scadere della mezzanotte di avviare consegne di prodotti immagazzinati nei depositi di stoccaggio e' stato impedito il transito con azioni di intollerabile intimidazione''.

''Altrettanto -sostengono dall'associazione industriale – e' avvenuto per le i mezzi delle imprese di autotrasporto che non hanno potuto lasciare le proprie postazioni. Vengono infine segnalati – conclude la note – sempre piu' numerosi casi di assenze dai posti di lavoro per oggettive difficolta' a raggiungere le fabbriche''.