Sciopero dei trasporti il 14 marzo: gli orari città per città

Pubblicato il 13 Marzo 2012 13:06 | Ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2012 18:11

Un altro sciopero del trasporto pubblico locale e ferroviario è stato indetto per mercoledì 14 marzo 2012. Lo sciopero è stato proclamato da Or.S.A. Trasporti per quattro ore, è esteso a livello nazionale e si effettuerà, come sempre, con modalità ed orari che variano da città a città.

Roma: nella capitale la fascia oraria in cui sarà effettuato lo sciopero è quella che va dalle 8,30 alle 12,30, ore in cui ovviamente non saranno garantite corse che potranno subire sia cancellazioni che notevoli ritardi. Nella capitale è previsto un forte disagio provocato dalla astensione dal lavoro del personale viaggiante.

Milano: il personale viaggiante aderente all’Or.S.A incrocerà le braccia dalle 8,45 alle 12,45. A Milano, oltre lo sciopero nazionale ci sarà anche uno sciopero locale della Stav che ha proclamato uno sciopero dalle 16,00 alle 20,30 per lo stesso giorno per tutte le linee servite dall’azienda che servono la zona sud ovest di Milano.

Torino: la fascia oraria in cui si effettuerà lo sciopero è quella compresa tra le ore 17,45 e le 21,45 per quanto riguarda il servizio urbano (esclusa linea 19 e metropolitana); per il servizio extraurbano invece lo scioperò avverrà dalle 10,00 alle 14,00. Le corse partite prima dell’inizio dello sciopero saranno portate a termine.

Firenze:  lo sciopero nazionale si incrocia con quello locale dell’ATAF (si protesta contro la vendita dell’azienda) e i mezzi pubblici saranno fermi per 24 ore secondo le seguenti modalità: dall’inizio del servizio fino alle 6.00, poi di nuovo fermi dalle 9,15 alle 11,45 (si precisa che l’ultima partenza è alle 8,59), per poi riprendere alle 15,15 e proseguire fino alla fine del servizio (l’ultima partenza del pomeriggio è prevista per 14,59)

Napoli: i mezzi pubblici saranno fermi nella fascia oraria che va dalle 9,00 alle ore 13,00.

Parma: qui lo sciopero si snoda su due versanti, personale viaggiante urbano ed extraurbano (happy Bus e Pronto Bus) che si asterrà dal lavoro nella fascia oraria che va dalle 16,45 alle 20,45; personale delle biglietterie che incrocerà le braccia le ultime 4 ore della giornata lavorativa.

Perugia e Orvieto: qui lo sciopero di 4 ore avverrà nella fascia oraria che va dalle 18,30 alle 22,30 e riguarderà autobus urbani ed extraurbani, i servizi di navigazione sul lago Trasimeno, il minimetrò di Perugia, tutta la mobilità (navette parcheggio e tapis roulant) alternativa di Spoleto, e anche la funicolare della città di Orvieto. Non subiranno, invece stop i servizi di scale mobili di Perugia.

Le corse che si effettueranno nella fascia protetta non saranno tutte garantite. I servizi Ferroviari di Umbria TPL aderiranno allo sciopero nella fascia oraria 16,00 – 20,00, garantendo, in caso di adesione, i servizi minimi che prevede Trenitalia; le corse effettuate nella fascia oraria dello sciopero potranno subire cancellazioni o ritardi.