Sciopero dei tir. Coldiretti: “A rischio 86% della spesa degli italiani”

Pubblicato il 23 Gennaio 2012 11:16 | Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio 2012 11:40

ROMA – Con l'86% dei trasporti commerciali che in Italia avviene su strada, lo sciopero dei Tir mette a rischio la spesa degli italiani soprattutto per i prodotti piu' deperibili come il latte, la frutta e la verdura che non riescono a raggiungere gli scaffali dei mercati. E' quanto afferma la Coldiretti che, in riferimento alla mobilitazione degli autotrasportatori, sottolinea i pesanti effetti che si potrebbero presto avere per le tavole degli italiani e per le aziende agricole.

L'agroalimentare – precisa la Coldiretti – è il settore piu' sensibile perché ai ritardi e alla perdita di opportunità commerciali si aggiungono la distruzione e il deprezzamento che subiscono i prodotti deperibili come latte, carne, frutta e verdura.

Come e' gia' successo in Sicilia, se non si tornerà presto alla normalità, gli effetti – conclude la Coldiretti – si faranno presto sentire con gravi danni per le aziende agricole, per il commercio e per i consumatori con gli scaffali dei supermercati vuoti e il rischio di effetti speculativi sui prezzi.