Sciopero del 3 marzo: la scuola manifesta contro il precariato

Pubblicato il 1 Marzo 2012 12:17 | Ultimo aggiornamento: 1 Marzo 2012 13:18

ROMA – Sciopero del personale scolastico sabato prossimo, 3 marzo. La protesta e' stata indetta, a livello nazionale, dalla Gilda contro la mancata corresponsione degli scatti d'anzianita' a gennaio e la riforma del sistema pensionistico ''che penalizza fortemente la categoria degli insegnanti''.

''La giornata di mobilitazione – scrive in una nota la Gilda – e' finalizzata anche a ottenere norme concrete per la stabilizzazione del precariato, la garanzia degli organici e modifiche alla riforma Brunetta che, allo stato attuale, non tiene conto ne' della liberta' d'insegnamento ne' dei diritti sindacali nelle scuole''.

A spingere il sindacato alla mobilitazione e', inoltre, la recente bocciatura al Senato dell'emendamento grazie al quale i docenti che matureranno i requisiti per la pensione entro il 31 agosto prossimo avrebbero potuto lasciare il lavoro con le vecchie regole.

A Roma dalle 10 alle 13 si svolgera' una manifestazione nazionale al teatro Quirino. La mattinata di mobilitazione alternera' momenti di intrattenimento, con le note della band Emporium live music e la satira pungente di Andrea Rivera, a momenti di dibattito e riflessione con una tavola rotonda sui problemi del mondo della scuola.

Al confronto parteciperanno tutti i dirigenti nazionali del sindacato. La manifestazione si concludera' con l'intervento del coordinatore nazionale della Gilda, Rino Di Meglio, che sancira' anche la fine della campagna elettorale per il rinnovo delle Rsu.