Sciopero generale 25 novembre 2013 scuola, precari, sanità: gli orari

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Novembre 2013 9:23 | Ultimo aggiornamento: 22 Novembre 2013 9:23

sciopero generale 25 novembreROMA – Per lunedì 25 novembre 2013 è indetto lo sciopero generale che coinvolgerà diversi settori e vedrà mobilitarsi un enorme folla che scenderà in piazza per protestare, i sindacati invitano alla mobilitazione e “a recarsi sul posto di lavoro indossando un indumento rosso, per manifestare contro gli abusi e per dire basta alle violenze sulle donne, allo sfruttamento sul lavoro e in tutti i luoghi in cui la donna oggi è presente ma spesso ancora messa da parte o denigrata”.

Lo sciopero è stato indetto da Confederazione sindacale Usi e l’Organizzazione sindacale Slai Cobas. Lo sciopero coinvolgerà tutto il personale a tempo indeterminato e determinato, con contratti precari e atipici, per tutti i comparti, aree pubbliche e le categorie del lavoro privato e cooperativo, per l’intera giornata.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA QUI

I motivi dello sciopero riguardano gli abusi e per dire basta alle violenze sulle donne, allo sfruttamento sul lavoro e in tutti i luoghi in cui la donna oggi è presente ma spesso ancora messa da parte o denigrata

Lo sciopero generale di lunedì 25 Novembre coinvolgerà e riguarderà:

Sciopero della scuola e istruzione: Possibili disagi anche nella aule scolastiche dove il regolare svolgimento delle lezioni potrebbe non essere garantito.

Sciopero dell’Università: le università comunicano la riduzione dei servizi e che si cercherà di garantire i servizi essenziali: esami conclusivi dei cicli di istruzione, certificazioni per la partecipazione a concorsi, salvaguardia degli impianti, delle apparecchiature operanti a ciclo continuo e degli esperimenti irripetibili in corso, pagamento degli emolumenti retributivi, compilazione e controllo delle distinte di versamento dei contributi previdenziali nei termini previsti dall’accordo di contrattazione.

Sciopero dei dirigenti scolastici

Sciopero 25 Novembre 2013 della Sanità: Personale non Dirigente Sanitario, Tecnico e Amministrativo Medici Ospedalieri e del Territorio, Dirigenti delle altre professionalità sanitarie (Biologi, Chimici, Farmacisti, Fisici, Psicologi, Veterinari), Dirigenti Tecnici ed Amministrativi. Negli ospedali nel giorno dello sciopero: sono garantite le prestazioni di urgenza, mentre l’attività programmata e prenotata potrebbe subire interruzioni o sospensioni.

Sciopero dei dipendenti pubblici

Sciopero dei precari della pubblica amministrazione