Sciopero 1 marzo: bus, metro e treni bloccati da Milano a Roma e Bari

Pubblicato il 1 Marzo 2012 10:03 | Ultimo aggiornamento: 1 Marzo 2012 10:25

ROMA – Giornata di disagi il 1 marzo per chi deve spostarsi nelle citta’ o viaggiare in Italia: sono gia’ chiuse, a causa dello sciopero dei trasporti di quattro ore proclamato per oggi, le metropolitane di Roma e Milano mentre i bus viaggiano a singhiozzo. Nel pomeriggio, dalle 14 alle 18 si fermera’ la circolazione ferroviaria. Incrociano le braccia anche autisti dei tir e addetti delle autostrade mentre ci sono partenze ritardate per navi e traghetti. Unico settore escluso dallo stop è il trasporto aereo, per indicazione della commissione di Garanzia sugli scioperi. Salve dalla protesta solo la città di Firenze e la regione Sardegna (che sciopererà il 13 marzo).

Lo sciopero interessa, a livello nazionale, la circolazione dei treni dalle 14.00 alle 18.00 e le attività connesse di pulizia e ristorazione; nelle ultime quattro ore di lavoro si fermano gli addetti all’accompagnamento notte ferroviario. Per quanto riguarda, invece, il trasporto pubblico locale, orari e modalita’ variano da città in città: a Roma bus, tram e metropolitane sono fermi dalle 8.30 alle 12.30 (i varchi per la zona Ztl sono aperti); a Milano dalle 8.45 alle 12.45 (il ticket per entrare in auto nell’area C e’ sospeso); a Torino dalle 17.45 alle 21.45; a Venezia dalle 10.00 alle 13.00; a Bologna dalle 10.00 alle 14.00; a Napoli dalle 9.00 alle 13.00; a Bari dalle 8.30 alle 12.30; a Palermo dalle 9.30 alle 13.30.

Nel trasporto marittimo navi e traghetti ritarderanno di quattro ore la partenza. Si fermano le ultime quattro ore della prestazione lavorativa i camionisti e tutti gli addetti delle autostrade, dell’Anas, dell’autonoleggio, del soccorso stradale, delle autoscuole, delle funivie. Stop nelle ultime due ore di lavoro, infine, degli addetti alle attività nei porti. .