Sciopero anti lavoro per Expo: Cub trasporti bloccano Milano FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Aprile 2015 12:29 | Ultimo aggiornamento: 28 Aprile 2015 13:22

MILANO – Milano nel caos per lo sciopero del Cub contro il piano di lavoro straordinario per l’Expo. Di fatto uno sciopero dei trasporti. A tre giorni dall’inaugurazione della manifestazione internazionale l’adesione all’agitazione indetta dalla Confederazione Unitaria di Base Trasporti (Cub Trasporti) è stata altissima. Dalle 8:45 alle 15 sono pochissime le linee della metropolitana, gli autobus e i tram che hanno deciso di circolare comunque in città. E prima che l’agitazione cominciasse i mezzi pubblici sono stati letteralmente presi d’assalto. Vista la quasi totale assenza di bus e metro anche i taxi sono diventati introvabili: tutti prenotati e già presi.

A tre giorni dall’avvio dell’Expo, con gli occhi di tutto il mondo puntati sull’evento internazionale, Milano si è svegliata paralizzata. Lo sciopero è stato indetto proprio contro il piano di lavoro straordinario per l’Esposizione universale. L’accordo, secondo quanto sostengono i sindacati, prevede “l’inesigibilità delle ferie in qualsiasi periodo dell’anno viste le richieste di servizi aggiuntivi relativi al periodo di Expo, alti livelli di straordinari con ore di guida superiori a ogni ragionevole limite, la totale indifferenza verso il problema della sicurezza”.

E ora si pensa alle nuove fermate della linea metropolitana lilla, la 5. Dovranno entrare in funzione mercoledì 29 aprile. Sempre che tutto vada bene. SkyTg24 ha pbblicato su Twitter alcune immagini delle code che si sono formate alle stazioni della metro.