Cronaca Italia

Sciopero scuola 8 gennaio: vacanze più lunghe, prof restano a casa

sciopero-scuola

Sciopero scuola 8 gennaio: docenti protestano, lezioni a rischio

ROMA – I ragazzi che torneranno a scuola l’8 gennaio potranno trovare le aule vuote e quindi fare vacanze più lunghe. Lo sciopero dei professori per il rinnovo dei contratti è stato confermato anche dal Ministero dell’Istruzione. I docenti hanno deciso di manifestare contro la sentenza che rischia di far declassare in seconda o terza fascia quelli già di ruolo, o addirittura che rischiano di perdere il posto di lavoro.

Il sito Miur Istruzione scrive che lo sciopero è stato indetto dal Sindacato autonomo europeo scuola ed ecologia, Saese, e interesserà sia il personale docente che quello Ata a tempo indeterminato, determinato e precario delle scuole pubbliche italiane. Le scuole, stando al comunicato del Miur, saranno tenute a comunicare tempestivamente il numero di lavoratori che hanno aderito allo sciopero, per far fronte alle problematiche relative al servizio pubblico dell’istruzione, come si legge nella nota:

“Le amministrazioni sono inoltre tenute a rendere pubblico tempestivamente il numero dei lavoratori che hanno partecipato allo sciopero, la durata dello stesso e la misura delle trattenute effettuate per la relativa partecipazione. Dette informazioni dovranno essere acquisite attraverso il portale Sidi, sotto il menu “I tuoi Servizi” nell’area “Rilevazioni”, accedendo all’apposito link “Rilevazioni Scioperi” e compilando tutti i campi della sezione con i seguenti dati:

il numero dei lavoratori in servizio
il numero dei lavoratori aderenti allo sciopero anche se negativo
il numero dei lavoratori per altri motivi
l’ammontare delle retribuzioni trattenute”.

To Top