Sciopero tir, i ‘Forconi’ a Monti: “Vogliamo una moneta popolare”

Pubblicato il 21 Gennaio 2012 15:46 | Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio 2012 15:54

PALERMO – Una moneta popolare, il blocco dei prodotti agricoli provenienti dalla Cina e dai Paesi esteri; costo dell'energia elettrica a 0,030 euro; prezzo del gasolio e della benzina a 0,70 euro; attuazione dello Statuto siciliano; rimodulazione del programmo per lo sviluppo regionale (Psr).

Sono alcune delle richieste che il movimento agricolo dei 'Forconi' avanza in vista della riunione tra il premier Mario Monti e il governatore della Sicilia Raffaele Lombardo in programma la prossima settimana.

Martino Morsello, uno dei leader dei 'Forconi', chiede che all'incontro tra Monti e Lombardo siano presenti anche rappresentanti della Comunita' europea.

Tra le richieste dei contadini ci sono anche lo snellimento della burocrazia regionale e nazionale; fondi per lo sviluppo socio-economico della Sicilia; accesso al credito; blocco dei debiti Equitalia e Serit.