Trasporto pubblico, sciopero 18 giugno: a rischio bus, metro e tram

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Giugno 2020 16:51 | Ultimo aggiornamento: 15 Giugno 2020 16:51
Sciopero, Ansa

Trasporto pubblico, sciopero 18 giugno: a rischio bus, metro e Tram (foto Ansa)

ROMA – Giovedì 18 giugno l’Unione Sindacale di Base (USB Lavoro Privato) ha proclamato uno sciopero nazionale del trasporto pubblico locale di 4 ore “a tutela della salute e sicurezza dei lavoratori e della collettività nella Fase 2; nessuna misura a sostegno dei lavoratori del TPL varata dal Governo; ri- pubblicizzazione dei servizi essenziali”.

Le modalità varieranno da città a città.

A Roma lo sciopero si terrà dalle 20 alle 24.

L’agitazione interesserà la rete Atac (bus, tram, metropolitane, ferrovie Roma-Lido, Roma-Civitacastellana-Viterbo, Termini-Centocelle) e i bus periferici gestiti dalla Roma Tpl. Lo sciopero riguarderà anche Cotral.

Durante lo sciopero all’interno delle stazioni metro che resteranno aperte, informa Atac, “non sarà garantito il funzionamento di montascale, ascensori e scale mobili”. Sulla rete di superficie non sono garantite, si legge ancora sul sito di Atac, “le corse delle linee diurne successive alle 24.00. Nella notte 18/19 giugno garantito il servizio delle linee bus notturne”.

Qui il comunicato dell’Atac.

Sciopero Milano

A Milano l’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana è prevista dalle ore 18 alle ore 22.

I mezzi della Linea Agi potranno subire ritardi e cancellazioni. Saranno garantite le corse in partenza dai capolinea e indicate negli orari pubblicati: dall’inizio del servizio fino alle ore 19:00 e dalle 23:01 fino al termine del servizio. Potrebbero non essere garantite tutte le corse in partenza dalle ore 19:01 alle 23:00.

Potrebbe subire ritardi e cancellazioni, dalle 18 alle 22, la linea 965 Pioltello-Milano. (Fonti: Roma Today, Milano Today, Atac, USB).