Scontri Inter-Napoli, restano in carcere i tre tifosi dell’Inter. Nessun indagato ha visto l’incidente

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Dicembre 2018 14:09 | Ultimo aggiornamento: 30 Dicembre 2018 14:09
Scontri Inter-Napoli, restano in carcere i tre tifosi dell'Inter. Nessun indagato ha visto l'incidente (foto d'archivio Ansa)

Scontri Inter-Napoli, restano in carcere i tre tifosi dell’Inter. Nessun indagato ha visto l’incidente (foto d’archivio Ansa)

MILANO – Restano in carcere i tre tifosi interisti arrestati per rissa aggravata e altri reati per gli scontri del 26 dicembre prima dell’incontro Inter-Napoli. Lo ha deciso il gip di Milano Guido Salvini che ha convalidato il loro arresto.

“Purtroppo”, scrive il Gip che ha convalidato l’arresto, nessuno degli indagati per gli scontri prima di Inter-Napoli “sembra aver assistito direttamente al momento in cui Belardinelli è stato travolto da una vettura forse un Suv o una monovolume che, sorpassando a sinistra alcuni furgoncini della colonna napoletana, ha investito il giovane più o meno al centro della platea stradale di via Novara”.

Lo scontro, continua il Gip, è “espressione tra le più brutali di una ‘sottocultura sportiva di banda’ che richiama piuttosto, per la tecnica usata, uno scontro tra opposte fazioni politiche”.