Scuola, classe in quarantena solo se alunno positivo, non mentre aspetta l’esito del tampone

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Settembre 2020 9:03 | Ultimo aggiornamento: 16 Settembre 2020 9:06
Scuola, classe in quarantena quando?

Scuola, classe in quarantena solo se alunno positivo (Ansa)

Qualche delucidazione importante su cosa succede in caso di un alunno sospetto positivo in classe: la quarantena, infatti, non è automatica.

Scuola, classe in quarantena quando? “Il bambino viene preso in carico dalla Asl, ma in attesa della positività la classe non andrà in quarantena”, ha spiegato il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina.

“Non è detto che se un bambino è positivo l’intera classe va messa in quarantena, non è una procedura automatica”.

E’ in famiglia peraltro che ogni mattina si deve prendere la temperatura ed eventualmente in caso di febbre sopra i 37,5 gradi far restare l’alunno a casa.

Scuola, classe in quarantena solo dopo l’esito positivo del tampone

In caso di sintomi l’alunno resta a casa e si contatta la Asl di riferimento, si comunica la positività alla scuola. Solo dopo l’esito del tampone e solo in caso di positività, l’intera classe potrà essere interessata da un provvedimento di quarantena.

Il ministro esclude poi che si possa tornare a forme di lockdown stretto e generalizzato come all’inizio della pandemia.

“Mi sento di escludere un nuovo lockdown generalizzato della scuola: non siamo più quelli di marzo, abbiamo lavorato, le conoscenze scientifiche si stanno evolvendo.

I protocolli servono ad isolare i positivi ma ci auguriamo che un lockdown della scuola non sia più pensabile”.

Il ministero dell’Istruzione ha impugnato l’ordinanza della Regione Piemonte, al centro delle polemiche nei giorni scorsi, che obbliga le scuole a verificare la temperatura degli studenti e alle famiglie di certificarla.

Nei giorni scorsi il ministro Azzolina aveva definito l’ordinanza “intempestiva e inopportuna”, preannunciando l’intenzione di impugnare il provvedimento. (fonte Ansa)