Scuola problema genitori: sempre in gregge. Allora perché mascherina ai figli?

di Lucio Fero
Pubblicato il 18 Settembre 2020 8:42 | Ultimo aggiornamento: 18 Settembre 2020 8:42
Coronavirus. Scuola problema genitori: sempre in gregge. Allora perché mascherina ai figli?

Scuola problema genitori: sempre in gregge. Allora perché mascherina ai figli? (Foto d’archivio Ansa)

Scuola problema genitori. Non si ama parlarne, per almeno due motivi: è quasi irrisolvibile sul piano del fare e molto impopolare sul piano del dire.

I genitori: sempre o quasi in gregge fuori da scuola. Ammassati, ravvicinati. Come niente fosse, come la distanza anti rischio contagio non riguardasse l’accompagnamento e la ripresa dei figli a scuola. Come se la zona davanti scuola fosse zona vietata al virus e al contagio.

ABBRACCI, STRETTE DI MANO, MEZZE MASCHERINE

Ovunque le stesse scene: nell’attesa dell’uscita dei figli, fuori scuola genitori attendono, si salutano, spesso si abbracciano, non di rado si salutano con la stretta di mano (non pochi sono tornati a riproporla), indossano mezze mascherine, cioè la mascherina sul mento e comunque a naso libero. E’ il comportamento standard, complice forse il caldo che permane, il più dei genitori davanti scuola si aggrega come gregge inconsapevole di coronavirus e Covid.

MANIFESTA INCOERENZA E…QUALCOSA DI PIU’

Scuola problema genitori rende visibile, plateale, massiccia una incoerenza grande come…come l’intera opinione pubblica. Se fuori da scuola si sta vicini e ravvicinati in gregge, se fuori da scuola il gregge pascola tranquillo e sereno testa a testa e gomito a gomito, allora perché la mascherina ai figli per andare a scuola?

Cosa pensa il gregge genitoriale, che il virus sia annidato eventualmente dentro la scuola ma bandito dal fuori scuola? Più in generale, un pensiero coerente c’è? Esigere, fortemente esigere scuole “sicure” dal virus come giustamente i genitori fanno (anche se sicurezza non esiste e non può esistere, esiste e deve esistere protezione) e fuori scuola attendere i figli con gli stessi comportamenti di un anno fa quando pandemia non c’era è solo incoerenza, massima incoerenza?

O qualcosa di più? O praticata incoscienza o connaturata schizofrenia dei comportamenti sociali? Domanda grossa e risposta forse inutile, quando anche la si trovi. Certo è che…, coronavirus, abbiamo un problema: i genitori davanti scuola.