Scuola/ Il 14 settembre si riapre l’anno scolastico per migliaia di studenti. Ecco il calendario completo 2009/10

Pubblicato il 13 Luglio 2009 11:16 | Ultimo aggiornamento: 13 Luglio 2009 11:17

L’estate è ancora lunga ma con un occhio si guarda già all’odiatissimo momento in cui la campanella tornerà a suonare. Le regioni italiane hanno fissato le date per il rientro in classe degli alunni, all’appello manca soltanto la Sicilia che con tutta probabilità si uniformerà alle altre regioni italiane. Il primo giorno di scuola dell’anno accademico 2009/2010, perciò, è già segnato e sarà il 14 settembre. Anche se non per tutti.

Lunedì 14 settembre – I primi a rientrare in classe saranno gli studenti di Calabria, Campania, Lazio (per le sole scuole del primo ciclo, elementari e medie) Liguria, Lombardia, Piemonte, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Molise, Veneto, Trento e Bolzano

Martedì 15 settembre – Seguiranno gli alunni di Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e gli studenti delle Superiori del Lazio

Mercoledì 16 settembre – Seguiranno Basilicata e Marche

Giovedì 17 settembre – Si ritroveranno a scuola gli alunni residenti in Sardegna

Venerdì 18 settembre – Sarà la volta degli studenti della Puglia

Lunedì 21 settembre – Gli ultimi a fare il loro ingresso in aula, per ovvie ragioni, saranno gli alunni dell’Abruzzo

Anche per quanto riguarda la tanto agognata e già sognata chiusura delle scuole nel 2010 le regioni italiane sono state abbastanza concordi:

Lunedì 5 giugno – I primi a lasciare i banchi scolastici saranno gli alunni di Emilia Romagna, Calabria e della provincia di Trento

Venerdì 9 giungo – Si chiuderà l’anno scolastico per gli studenti di Marche e Puglia

Sabato 10 giugno – Suonerà l’ultima campanella per Sardegna, Umbria e Friuli Venezia Giulia

Lunedì 12 giugno – Gli ultimi a finire l’anno scolastico saranno gli studenti di Abruzzo, Molise, Basilicata, Campania, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Toscana, Valle d’Aosta e provincia di Bolzano

Per quanto riguarda le vacanze, quasi la totalità delle regioni italiane ha stabilito che le vacanze di natale cominceranno tra il 23 e il 24 dicembre e si concluderanno tra il 6 gennaio. Tranne i fortunatissimi studenti del Piemonte che andranno in vacanza già da lunedì 21 dicembre.

Le vacanze di pasqua oscilleranno in genere tra 6 e 7 giorni:

Pausa dal 1 al 6 aprile per coloro che frequentano le scuole di Basilicata, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Molise, Puglia, Sardegna, Toscana e Valle d’Aosta

Pausa dal 1 al 7 aprile (quindi un giorno in più) per gli alunni di Abruzzo, Campania e Trento

Pausa dal 29 marzo al 6 aprile per alunni e insegnanti di Umbria, Lazio

Pausa dal 29 marzo al 6 aprile per le scuole del Veneto

Maxivacanza dal 1 al 10 aprile per i fortunatissimi alunni e docenti del Piemonte

Rimangono poi i ponti. Il calendario scolastico per essere valido deve garantire agli alunni almeno 200 giorni di lezione, esclusi quelli che si perdono per “causa di forza maggiore”. In giorni in più rispetto ai 200 possono essere gestiti dalle scuole o dalle regioni.

Martedì 2 novembre – Faranno pausa le scuole di Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Umbria e della provincia di Bolzano

Il ponte dell’Immacolata da domenica 5 a mercoledì 8 verrà fatto invece dagli studenti di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Veneto, Trento e Bolzano