Scuola, il calendario e i ponti: lunedì 9 in classe gli alunni del Piemonte, in Puglia si comincia il 18

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 Settembre 2019 13:25 | Ultimo aggiornamento: 8 Settembre 2019 13:25
scuola calendario e ponti

Foto Ansa

ROMA – Per gli studenti italiani stanno per terminare le vacanze estive. Già domani, lunedì 9 settembre, molti  alunni torneranno tra i banchi. La campanella suonerà infatti di nuovo nelle scuole di tutti gli ordini e gradi, da quelle dell’infanzia alle superiori, passando per elementari e medie.

La regione che per prima darà il via all’anno scolastico 2019/2020 è il Piemonte: a scuola già dallo scorso 5 settembre sono invece gli  alunni della provincia autonoma di Bolzano. I più fortunati sono invece quelli che vivono in Puglia, per i quali la scuola riaprirà il prossimo 18 settembre. Le date di inizio e fine della scuola dipendono infatti dalle singole regioni, che nei mesi precedenti hanno pubblicato il calendario per il nuovo anno, con tanto di ponti e festività previste.

Il calendario scolastico 2019/20 viene deliberato dalle regioni che scelgono le relative sospensioni didattiche che vengono deliberate a livello regionale. In base all’autonomia scolastica le scuole possono poi a loro volta iniziare qualche giorno prima e utilizzare quelli restanti per qualche vacanza in più durante l’anno scolastico. A seguire l’elenco completo regione per regione: 

5 settembre: provincia autonoma di Bolzano;

9 settembre: Piemonte;

11 settembre: Veneto, Campania, Umbria e Basilicata;

12 settembre: Lombardia, Valle D’Aosta, Sicilia, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia;

16 settembre: Liguria, Emilia Romagna, Marche, Molise, Toscana, Calabria, Sardegna, Abruzzo e Lazio;

18 settembre Puglia.

Come ogni anno ci sono poi le festività e gli eventuali ponti. E’ bene sapere subito che quest’anno non ci saranno maxi ponti a differenza di quanto accaduto l’anno scorso, con uno dei ponti più lunghi della storia, che dalle vacanze di Pasqua arrivava fino all’1 maggio per un totale di 10 giorni di vacanza.

Il primo stop è quello previsto in occasione dei Santi: l’1 novembre cade di venerdì e con il sabato 2 novembre è possibile fermarsi 3 giorni contando la domenica. Stessa cosa accadrà il 1 maggio, giorno della festa dei Lavoratori, che è di venerdì.

Il 25 aprile 2019, invece, cade di sabato e quindi non ci sarà nessun ponte. Va meglio invece con la pausa natalizia: le vacanze cominciano dal 23 dicembre che è un lunedì. Per chi non va a scuola il sabato, l’ultimo giorno è quindi il 20, ossia un venerdì. A seguire tutte le festività e il giorno della settimana in cui cadono: 

Tutti i Santi: venerdì 1 novembre 2019;

Immacolata Concezione: domenica 8 dicembre 2019;

Natale: mercoledì 25 dicembre 2019;

Santo Stefano: giovedì 26 dicembre 2019;

Capodanno: mercoledì 1 gennaio 2020;

Epifania: lunedì 6 gennaio 2020;

Carnevale: giovedì grasso 20 febbraio;

Carnevale: Martedì Grasso: 25 febbraio 2020;

Pasqua: domenica 12 aprile 2020;

Lunedì dell’Angelo: lunedì 13 aprile 2020;

Festa della Liberazione: sabato 25 aprile 2020;

Festa del Lavoro: venerdì 1 maggio 2020;

Festa della Repubblica: martedì 2 giugno 2020.

Fonte: Fanpage