Scuola, Profumo: "Niente test per chi insegna da 3 anni"

Pubblicato il 6 Maggio 2012 8:51 | Ultimo aggiornamento: 6 Maggio 2012 8:54

ROMA – I docenti con almeno tre anni di servizio ''saranno ammessi in aula'', a fine anno, al primo corso di tirocinio per conseguire l'abilitazione. A dirlo il ministro dell'Istruzione, Francesco Profumo, in un'intervista al Corriere della Sera.

Questi insegnanti ''non dovranno sostenere alcuna prova preselettiva, perche' sono persone che nella realta' il tirocinio l'hanno gia' fatto'', spiega Profumo. ''Finito il corso, come tutti gli altri tirocinanti, dovranno superare la prova finale. E con questo sistemiamo una delicata questione che si e' creata dopo la chiusura delle scuole di specializzazione''.

Il tirocinio e' solo una parte del progetto sulla scuola, che grazie all'aggiornamento del sistema ''portera' allo svuotamento delle graduatorie''. ''Il punto di partenza – dice Profumo – e' che l'ultimo concorso per l'immissione in ruolo e' stato fatto nel 1999, e per alcune classi di concorso addirittura nel '90. Noi abbiamo quindi lavorato a un progetto per far ripartire il sistema. Il tirocinio, innanzitutto, ma poi, subito dopo, i concorsi per le cattedre''.

Entro l'anno, prosegue il ministro, ''bandiremo un primo concorso'', cui potranno accedere i docenti gia' abilitati, ma ''gia' nella prossima primavera faremo un altro bando, al quale potranno accedere anche i nuovi abilitati. I vincitori entreranno in servizio nel 2015-2016''. ''La mia idea dopo, – conclude – e' quella di dare una cadenza biennale ai concorsi''.