Gli studenti migliori sono in Lombardia. Ma i voti più alti al Sud

Pubblicato il 16 Gennaio 2013 15:32 | Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio 2013 15:32
Gli studenti migliori sono in Lombardia. Ma i voti premiano quelli del Sud

(Foto Lapresse)

MILANO – Gli studenti della Lombardia sono i più bravi, anche se non hanno i voti più alti. Chi ha fatto le scuole al Nord lo sapeva già, e ogni volta che qualche giornale scriveva dello “studente più bravo d’Italia”, o meglio quello con i voti più alti, sempre da scuole del Sud, sospirava ricordando le ore di studio.

Adesso arriva la conferma dai dati di Tuttoscuola. Gli studenti lombardi sono i più bravi nei test Invalsi e nelle rilevazioni Ocse Pisa. Guarda caso, appunto, prove uguali per tutti, in cui non le maniche larghe o strette degli insegnanti non hanno peso, ma dove conta solo la reale preparazione del ragazzo.

Peccato, però, che questi sfasamenti nelle valutazioni abbiano delle ripercussioni sui curriculum degli studenti in questione. Come ha sottolineato il provveditore agli studi della Lombardia, Francesco De Sanctis: “Non posso chiedere agli insegnanti di essere meno severi, sono giustamente seri. Ma i nostri ragazzi risultano penalizzati. Il problema della valutazione c’è. Anche le università non si fidano dei voti degli altri e utilizzano i loro test”.

Succede così che ai test standard gli studenti lombardi siano i migliori. Ma i cento e lode alla maturità spettino all’1,4% degli studenti calabresi contro lo 0,45% di quelli lombardi.