Incidenti sul lavoro: si stacca un tubo, muore operaio a Pozzuoli

Pubblicato il 15 Marzo 2010 17:23 | Ultimo aggiornamento: 15 Marzo 2010 20:01

Un operaio di 27 anni è morto a causa di un incidente sul lavoro a Pozzuoli nel Napoletano.  A perdere la vita, nella piazza di via Roma, dove sono in corso lavori di ristrutturazione, è stato Sebastiano Marruso di San Cipriano d’Aversa (Caserta).

L’uomo  stava manovrando una gru, quando si è rotto un tubo della pressione idraulica ed un pezzo gli è caduto in testa sfondandogli il cranio. Marruso è morto sul colpo.

La vittima lavorava come manovratore presso l’impresa “Serapide”. Marruso stava manovrando da terra un carrello gru di un mezzo pesante per scaricare alcune pedane della pavimentazione della villetta comunale che fa da corona al Tempio di Serapide, quando in maniera improvvisa in seguito alla rottura di un tubo un gancio della gru ha ceduto e lo ha colpito alla tempia.

I compagni di lavoro sono subito accorsi in suo aiuto, ma per tutti è stato evidente l’estrema gravità della situazione. Sul posto sono intervenuti anche gli uomini della polizia municipale di Pozzuoli che hanno avviato le indagini e proceduto alla ricostruzione del fatto. Marruso, dipendente già da tempo della impresa, lascia la moglie e due bambini.