Segesta, morto anche Mattia Orestano: famiglia distrutta nell’incidente sulla A29

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 dicembre 2017 11:49 | Ultimo aggiornamento: 12 dicembre 2017 11:49
mattia-orestano

Segesta, morto anche Mattia Orestano: famiglia distrutta nell’incidente sulla A29

PALERMO – Anche Mattia Orestano è morto il 9 dicembre dopo mesi di agonia in ospedale. Il ragazzo di 15 anni era sopravvissuto al tragico incidente sull’autostrada A29 del 15 agosto in cui erano morti la madre, il padre e la sorella. La loro auto era precipitata nella notte dal cavalcavia di Segesta, sulla Palermo-Trapani.

Da quel giorno Mattia era in coma e non si è più svegliato. Il ragazzo è rimasto ricoverato per quattro mesi all’Ismett dopo la morte del padre Roberto Orestano, 49 anni, ella madre Rosa Parrinello, 47 anni, e della sorella Miriam Chiara, 18 anni. Ad annunciare anche la morte di Mattia è stato il fratello Luca, l’unico superstite del tragico incidente. “Ci vedremo un giorno come questo, fratello mio”, ha scritto Luca sulla sua pagina Facebook. Il sito Fanpage scrive:

“Gli Orestano vivevano a Villagrazia di Carini ed erano originari di Palermo. Stavano tornando da Trapani dove il padre, Roberto, aveva incontrato, dopo diversi anni, un amico e commilitone. I cinque erano rimasti coinvolti nel tamponamento tra la loro vettura, una Mercedes Classe A, e una Lancia Lybra guidata da un 35enne originario di Alcamo. L’urto molto violento aveva fatto precipitare la Mercedes dal cavalcavia fra Fulgatore e Segesta, un volo di oltre 10 metri. Rosa Parrinello di 47 e la figlia Miriam Chiara di 18 sono morte sul colpo. Roberto Orestano, 49enne, poco dopo nonostante i disperati tentativi di rianimazione. Mattia è deceduto all’ospedale Ismett, dopo ha lottato per tutto questo tempo. I suoi funerali si sono svoliti all’interno della chiesa evangelica Gesù Cristo, nella zona dell’ospedale Policlinico”.