Segrate (Milano), rapina in parrucca al sushi bar finisce a coltellate: arrestati due pregiudicati italiani

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 febbraio 2018 11:46 | Ultimo aggiornamento: 5 febbraio 2018 11:46
Rapina ad un sushi bar di Segrate (Milano) domenica sera

(Foto Ansa)

SEGRATE (MILANO) – Rapina in parrucca ad un ristorante giapponese a Segrate, alle porte di Milano. Nella notte tra domenica e lunedì due pregiudicati italiani di 38 e 41 anni sono stati arrestati dai carabinieri dopo aver ferito con un colpo di pistola il titolare del bar sushi Fuel di via Cassanese 177 a Segrate nel corso di una rapina avvenuta alle 22:40 di domenica 4 febbraio.

Il proprietario del locale, un uomo cinese di 35 anni, è stato trasportato all‘ospedale San Raffaele con una ferita al gluteo rimediata durante la colluttazione con i banditi entrati armati e con una parrucca. Assieme a un altro dipendente, infatti, il titolare del locale ha affrontato i due rapinatori con dei coltelli riuscendo a colpirli in diverse parti del corpo.

I militari di San Donato Milanese hanno bloccato il pregiudicato di 41 anni all’ospedale San Raffaele (lo stesso dove è stato trasportata la vittima) dove si è presentato attorno alle 3:40 per farsi medicare le ferite riportate nella colluttazione al ristorante. Il complice, in condizioni più gravi ma comunque non in pericolo di vita, è stato arrestato poco dopo nel suo appartamento. I due rapinatori, scrive il quotidiano Il Giorno, sono ora accusati di rapina e tentato omicidio.