Seminara, agguato in pieno giorno: ucciso Giuseppe Fabio Gioffrè, ferito un bambino

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 luglio 2018 17:50 | Ultimo aggiornamento: 22 luglio 2018 15:30
Giuseppe Fabio Gioffrè ucciso in agguato 'ndrangheta, bimbo ferito

Seminara, agguato di ‘ndrangheta: ucciso Giuseppe Fabio Gioffrè, ferito un bambino

REGGIO CALABRIA – Agguato in strada a Seminara in pieno giorno, quando alcuni uomini hanno aperto il fuoco contro Giuseppe Fabio Gioffrè in un terreno di sua proprietà. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]
L’uomo, pregiudicato di 39 anni, è morto nella sparatoria. Un bambino di 10 anni che si trovava con lui invece è rimasto gravemente ferito ed è stato ricoverato in prognosi riservata negli Ospedali riuniti di Reggio Calabria.

Secondo una prima ricostruzione, due persone armate di fucili caricati a pallettoni hanno fatto irruzione nel terreno di Gioffrè e hanno aperto il fuoco uccidendolo all’istante. Nel momento in cui c’è stato l’agguato, Gioffrè si trovava in un casolare di sua proprietà e stava dando da mangiare ai maiali e con lui c’era il bambino, figlio di una coppia di bulgari da molti anni in Calabria ed amici di famiglia della vittima.

Il bambino era accanto a lui ed è stato colpito da uno dei pallettoni all’addome. I killer sono poi fuggiti a piedi nelle campagne circostanti, mentre altre persone accorse sul posto dopo aver sentito i colpi di fucile hanno prestato il primo soccorso. Il piccolo è stato portato in un primo tempo nell’ospedale di Polistena e poi trasferito ai “Riuniti” di Reggio Calabria. Secondo quanto si è appreso, il bambino pur essendo stato ricoverato con prognosi riservata non sarebbe in pericolo di vita.