Senegal/ Ragazza lucana sequestrata da un amico della Guinea e già liberata, in un villaggio a 100 km da Dakar. Fondamentale uno scambio di sms con genitori e carabinieri

Pubblicato il 19 agosto 2009 18:52 | Ultimo aggiornamento: 19 agosto 2009 20:28

sms2Una donna italiana è stata sequestrata in Senegal, e subito liberata, dopo che ha mandato un sms ai genitori. Il padre e la madre della ragazza, di 29 anni, hanno avvisato i carabinieri di Ferrandina, la località della provincia di Matera in cui si trovavano. A loro volta, i militari hanno avvisato l’ambasciata italiana a Dakar, che ha mandato dei gendarmi senegalesi a liberare la ragazza.

La turista italiana, residente a Cantù, è stata rapita da un suo amico della Guinea presso cui era ospite, che l’ha segregata in casa e le ha tolto il passaporto. La casa presso cui alloggiavano era a circa 100 chilometri dalla capitale Dakar.

Fondamentale, per la localizzazione dell’abitazione, sarebbe stato uno scambio di sms tra la vittima del sopruso e i carabinieri di Ferrandina. Il sequestratore è stato denunciato, in stato di irreperibilità, per sequestro di persona a scopo di estorsione commesso all’estero.