Senigallia, paga il rifornimento in monetine: il benzinaio gli punta pistola in faccia

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 settembre 2018 9:41 | Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2018 9:41
Senigallia, paga il rifornimento in monetine: il benzinaio gli punta pistola in faccia

Senigallia, paga il rifornimento in monetine: il benzinaio gli punta pistola in faccia

ANCONA – Voleva pagare il pieno con un mucchio di monetine e il benzinaio gli ha puntato una pistola in faccia. E’ accaduto sabato sera in un distributore di Senigallia (Ancona). L’automobilista aveva appena fatto rifornimento ma quando ha provato a pagare una parte del totale, una decina di euro, in monete il gestore della stazione è andato su tutte le furie: gli ha scaraventato il denaro in macchina, facendogli notare che avrebbe gradito un pagamento in banconote o carta di credito.

Il gesto sprezzante ha fatto inalberare l’automobilista, che gli ha risposto a tono. Ne è nata una accesa lite, con decine di automobilisti in coda per fare rifornimento. Alla fine il benzinaio esasperato è entrato in ufficio per poi riuscire puntando una pistola contro il malcapitato.

L’automobilista, terrorizzato, se l’è svignata. Si è fermato poco dopo e ha chiamato i carabinieri. Quando i militari sono giunti sul posto hanno ascoltato la versione di entrambi. Il gestore della pompa ha quindi consegnato ai carabinieri l’arma con la quale aveva minacciato l’uomo: era una scacciacani, che spara a salve. La pistola è stata comunque posta sotto sequestro e il benzinaio denunciato per minaccia aggravata.