Sequestrano autista e rapinano tir nel porto di Napoli

Pubblicato il 21 Febbraio 2010 14:15 | Ultimo aggiornamento: 21 Febbraio 2010 14:15

Sequestrano un autotrasportatore palermitano e rubano l’autoarticolato con un carico di oltre 25 tonnellate di generi alimentari: è avvenuto nel Porto di Napoli. A finire in manette cinque persone.

La vittima, proveniente da Firenze, è stata accerchiata da tre uomini mentre era ferma all’interno del porto, in attesa di imbarcarsi per Palermo. Uno di loro, dopo aver infranto il vetro minacciando l’autotrasportatore con un’arma, si è impossessato dell’autotreno sequestrando l’uomo.

La polizia, com riporta l’Ansa, ha immediatamente attivato le indagini, concentrandole soprattutto nella zona di San Giovanni dove, in via Nuova delle Brecce, ci sono diverse aree di parcheggio per autotreni. E’ lì che gli agenti, dopo aver intercettato l’autoarticolato e circondato l’area, hanno notato tre persone che stavano scaricando i generi alimentari. Hanno, così, fatto irruzione bloccando in fragranza i cinque rapinatori; un sesto è riuscito a fuggire.

Nella cabina di guida, i poliziotti hanno liberato l’autista che era accovacciato nella parte posteriore dei sediolini con polsi e caviglie bloccate con delle fascette di plastica e sanguinante a causa di una profonda ferita alla testa causata dal colpo ricevuto da uno dei rapinatori, verosimilmente una pistola.

Gli agenti hanno anche sequestrato una valigetta in plastica nera e un trolley al cui interno erano custoditi apparati elettronici usati per eludere l’allarme satellitare di cui era dotato l’autotreno. Per i cinque rapinatori – quattro napoletani e un calabrese – diverse accuse, tra le quali rapina aggravata, sequestro di persona a scopo di rapina, lesioni.