Sequestrata e violentata dall’ex per sette ore. Arrestato amante respinto

Pubblicato il 14 maggio 2010 10:13 | Ultimo aggiornamento: 14 maggio 2010 10:13

L’ha sequestrata, violentata e poi abbandonata solo perché è stato rifiutato. Un uomo di 38 anni di nazionalità paraguaiana è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di sequestro di persona e violenza sessuale. Un incubo durato sette ore per la giovane vittima, una diciannovenne della provincia di Savona, che tempo prima aveva avuto una relazione con il suo aggressore.

Le violenze sono scattate dopo una lite. Il trentottenne ha raggiunto la ragazza per riallacciare la relazione, ma al rifiuto della ragazza l’ha costretta a salire in auto e ha iniziato a violentarla per poi abbandonarla sette ore dopo sotto casa.
La giovane allora ha dato l’allarme ai carabinieri che hanno rintracciato il sudamericano davanti alla stazione di Pietra Ligure. Dopo un tentativo di fuga, alla vista dei militari, l’uomo è stato bloccato, mentre la ragazza è stata trasportata all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure.