Sequestro Buglione: preso Raffaele Ciccone, mente della banda

Pubblicato il 26 ottobre 2011 10:02 | Ultimo aggiornamento: 26 ottobre 2011 10:03

NAPOLI – E' stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna (Napoli) Raffaele Ciccone, 37 anni, residente a Saviano (Napoli), ritenuto il quinto componente della banda che il 12 settembre dell'anno scorso sequestrò nel Nolano Antonio Buglione, imprenditore nel campo della vigilanza privata, rilasciato dopo due giorni di prigionia.

Gli altri quattro componenti della banda erano già stati assicurati alla giustizia.Nel corso delle indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, i militari dell'Arma hanno accertato che Ciccone, attualmente agli arresti domiciliari per altri reati, si era reso responsabile insieme con tre malavitosi sardi, Pasquale Scanu, Domenico Porcu e Giuseppe Boccoli (tutti arrestati il 3 novembre del 2010) e di Giovanni Canale (catturato il 7 agosto scorso dopo un periodo di latitanza) del sequestro Buglione. Ciccone, in particolare – secondo gli inquirenti – si era occupato dell' individuazione della vittima oltre ad aver pianificato e materialmente partecipato al sequestro.