Serravalle Pistoiese, baby gang aggredisce anziano invalido e posta video sui social: individuati

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 febbraio 2018 10:56 | Ultimo aggiornamento: 20 febbraio 2018 11:00
Serravalle Pistoiese, baby gang aggredisce anziano invalido e posta video sui social: individuati

Serravalle Pistoiese, baby gang aggredisce anziano invalido e posta video sui social: individuati

PISTOIA – Hanno aggredito un anziano invalido che camminava per la strada, lo hanno filmato e poi hanno postato il video sui social. E’ successo venerdì 16 febbraio a Casalguidi, nel comune di Serravalle Pistoiese. Ma ora, grazie a quelle immagini poi rimosse dal web, gli investigatori sono riusciti a risalire ai presunti responsabili: si tratta di cinque adolescenti, già identificati dalla squadra mobile di Pistoia.

Uno dei ragazzini individuati ha meno di 14 anni – è quindi non imputabile -, gli altri hanno tra i 16 e i 14 anni. La vicenda è al vaglio della procura dei minori di Firenze. All’identificazione dei giovani, a cui la polizia contesta il tentato furto con strappo, la squadra mobile è arrivata nella tarda serata di lunedì, dopo essere venuta a conoscenza del video, postato su Facebook. Dalle immagini, spiega la questura, si rileva che il gruppo di adolescenti, dopo aver avvistato l’anziano, che è claudicante e camminava con l’aiuto di un bastone, dirigersi verso di loro, ne hanno preparato “l’aggressione tra risa e schiamazzi”.

In particolare uno dei ragazzi gli va incontro e poi gli strappa di mano il bastone, facendolo così cadere a terra. Ai cinque la polizia è risalita anche consultando persone che avevano partecipato alle chat in rete dopo la diffusione del video. La squadra mobile ha sequestrato i telefoni cellulari in uso a tre degli indagati e alcuni capi di abbigliamento.

L’anziano, riferisce il vicesindaco di Serravalle Pistoiese, Federico Gorbi, “per fortuna ha riportato solo qualche ecchimosi e qualche escoriazione. Ma l’episodio è gravissimo”. “Sono fatti che amareggiano profondamente – ha detto ancora Gorbi – e che vanno stroncati sul nascere, prima che si diffondano ulteriormente”.