Sesto Fiorentino, bimbo ha grave allergia alle fave: il sindaco ne vieta la coltivazione vicino casa

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 23 Aprile 2019 8:46 | Ultimo aggiornamento: 23 Aprile 2019 8:48
Fave, coltivazione vietata a Sesto Fiorentino per aiutare bimbo allergico

Sesto Fiorentino, bimbo ha grave allergia alle fave: il sindaco ne vieta la coltivazione

FIRENZE – Vietata la coltivazione delle fave in un raggio limitato alla casa di un bimbo allergico. Questa la decisione del sindaco di Sesto Fiorentino, che ha emesso una ordinanza per salvaguardare la salute del piccolo abitante della sua città.

Il sindaco ha infatti deciso che in un’area dal raggio di circa 300 metri intorno alla casa del bimbo allergico i proprietari dei terreni non potranno seminare fave e, in caso lo avessero già fatto, avranno sette giorni di tempo per rimuovere la coltura.

Una ordinanza che arriva dalle precarie condizioni di salute del bimbo, che potrebbe avere gravi reazioni allergiche non solo mangiando fave fresche o secche, ma anche solo inalandone i vapori. Lo scorso autunno la madre del bimbo aveva presentato la documentazione medica al comune chiedendo aiuto e il sindaco l’ha ascoltata, ordinando che:  “I proprietari dei terreni che ricadono nell’area specificata e che avessero già provveduto alla semina, eliminino del tutto i tipi di coltura della specie vegetale in questione, entro sette giorni dalla pubblicazione della presente ordinanza”.