Sesto San Giovanni, Lucia Benedetto uccisa dal figlio con un levatorsoli: arrestato il giovane

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Aprile 2019 12:49 | Ultimo aggiornamento: 25 Aprile 2019 13:06
Lucia Benedetto uccisa in casa a Sesto San Giovanni: arrestato il figlio

Sesto San Giovanni, Lucia Benedetto uccisa dal figlio con un levatorsoli: arrestato il giovane

MILANO – Colpita alla gola con un levatorsoli nella sua casa di Sesto San Giovanni, in provincia di Milano, dal giovane figlio. Lucia Benedetto, 50 anni, è morta per la ferita al collo. Il figlio Corrado Badagliacca, 21 anni, è stato arrestato a Cinisello Balsamo dopo aver tentato la fuga.

Secondo una prima ricostruzione, la madre voleva che il figlio andasse da uno psicologo per risolvere il disagio che stava vivendo. L’insistenza della donna ha scatenato la reazione violenta di Corrado, che l’ha colpita alla gola con un oggetto appuntito, un levatorsoli secondo gli investigatori, e l’ha lasciata agonizzante nel salotto della loro casa.

A trovare il corpo senza vita di Lucia è stato il marito al rientro dal lavoro, mentre il figlio Corrado era scomparso. Dopo ore di ricerche, il ragazzo è stato trovato e bloccato dai carabinieri mentre vagava in stato confusionale per le strade di Cinisello Balsamo. Il ragazzo ora è accusato di omicidio e interrogato dagli inquirenti si è chiuso in uno stato di silenzio catatonico.

Lucia Benedetto e suo marito, secondo quanto emerso dai primi accertamenti e anche dalle parole dei vicini di casa della famiglia, volevano solo veder tornare il sorriso sul volto di loro figlio che, da qualche tempo, aveva iniziato a isolarsi, trascorreva la maggior parte del suo tempo solo e chiuso in un mutismo disarmante. Per questa ragione avrebbero tentato di convincerlo sottoporsi a un percorso di terapia psicologica presso il Cps ma lui, da solare giovanotto dalla folta chioma a cupo e silenzioso con la testa completamente rasata, si sarebbe sempre rifiutato; ma mai, nemmeno una volta, mostrandosi aggressivo o violento.