Sesto San Giovanni, crolla intonaco alla scuola materna: 7 bambini feriti

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 Gennaio 2015 12:20 | Ultimo aggiornamento: 8 Gennaio 2015 15:32

MILANO – Un pezzo di intonaco grande 3-4 metri quadrati e anche un pezzo di soletta, fatta di mattoni forati, che si staccano all’improvviso e cadono sulle teste dei bambini e della maestra di una scuola materna. E’ successo alla scuola materna Vittorino da Feltre di Sesto San Giovanni, in provincia di Milano: un plesso scolastico che fa parte dell’istituto complessivo Rovani. Sette bambini tra i 3 e i 4 anni sono rimasti feriti in modo lieve: portati in ospedale, 6 di loro sono tornati a casa dopo gli esami.

Una bambina invece è stata portata all’ospedale Niguarda in codice giallo per delle escoriazioni alla testa ma non ha ferite gravi.  La scuola è stata evacuata. I vigili del fuoco con la polizia locale hanno verificato lo stato dei soffitti in tutte le sei classi.

“Al momento non risultano problemi statici gravi – spiega il portavoce del sindaco, Alberto Covini – Il cedimento della porzione di soffitto secondo le prime verifiche sembra dovuto a un problema di dilatazione termica, non a infiltrazioni o a cause strutturali”.

A quanto pare non è stato un problema strutturale a causare il crollo. Il sindaco, Monica Chittò, lo ha detto dopo il sopralluogo dei vigili del fuoco. “Sulla scuola – ha spiegato – non sono state fatte segnalazioni di nessun tipo. Mi hanno detto che è stato un evento non prevedibile, probabilmente dovuto a uno choc termico”. Giovedì mattina nell’istituto c’erano circa 120 bambini, parte sono stati portati a casa dai genitori. Una settantina hanno trovato ospitalità in una scuola superiore vicina.

“Sono al caldo e adesso stanno mangiando – ha detto il sindaco intorno all’ora di pranzo – Sto andando a trovarli”. Con alcuni dei genitori Chittò ha già parlato in mattinata. Nei prossimi giorni però ha intenzione di fare con tutti loro un incontro pubblico. La scuola “è stata chiusa per permettere in questi due giorni i rilievi di controllo delle strutture da parte dei nostri tecnici. Ci preoccupa – ha concluso – che queste non siano cose prevedibili, ma devo dire grazie a tutti per quanto hanno fatto”.

(Foto Ansa).

Nel video le spiegazioni di sindaco e Vigili del Fuoco (Corriere tv):