Si impicca mentre gioca con i fratellini: morto ragazzo di 14 anni

Pubblicato il 4 Aprile 2012 10:26 | Ultimo aggiornamento: 4 Aprile 2012 11:46

TOLENTINO (MACERATA) – Un incidente assurdo quello che e’ capitato a un quattordicenne di Tolentino che ieri, mentre giocava con i fratellini, e’ morto impiccato dopo essersi legato al collo una sciarpa e averla assicurata alla sponda superiore di un letto a castello. Che sia stata una tragica fatalita’ sono convinti i carabinieri. Anche i genitori, come riportano oggi i quodidiani locali, sono assolutamente certi che l’adolescente non si sia suicidato. Forse il ragazzo voleva spaventare i fratelli piu’ piccoli.

Il ragazzo, Federico B. che avrebbe compiuto 15 anni a luglio, era in casa con i quattro fratellini (uno di 2 anni, gli altri di 5, 10 e 13 anni) in via Ideale Ciarapica. Stava giocando con loro a una caccia al tesoro mentre la baby sitter accudiva al piu’ piccolo. A un certo punto l’adolescente ha pensato di fare uno scherzo agli altri bambini e si e’ nascosto in camera da letto, dove ha messo in scena la finta impiccagione. Con una sciarpa legata al collo ha appeso l’altro capo al punto piu’ alto del letto a castello che condivide con il fratello di 13 anni. Il nodo, per qualche motivo si e’ fatto sempre piu’ stretto e Federico non e’ piu’ riuscito a scioglierlo. La tragedia e’ avvenuta ieri pomeriggio.