Sicilia, conti pignorati: stop stipendi dipendenti Assemblea, ma a onorevoli sì

Pubblicato il 26 settembre 2012 18:28 | Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2012 20:42

consiglio regionale siciliaPALERMO – I dipendenti dell’Assemblea regionale siciliana nn percepiranno lo stipendio di settembre: i conti sono stati pignorati. Per questo mese, quindi, non verrà erogato un euro. A loro, perché invece gli onorevoli deputati di quella stessa Assemblea gli stipendi ce li avranno, tutti integri.

Nuova bufera sull’Assemblea siciliana, quindi, per una questione stavolta di scatti di anzianità e aumenti che, a quanto pare, non sono stati dati. Il pignoramento dei conti di Palazzo dei Normanni, infatti, è stato fatto dai legali di un gruppo di 76 dipendenti ai quali il giudice del lavoro ha riconosciuto scatti di anzianità a partire dal 2005.

L’amministrazione dell’Assemblea stamani ha diramato una circolare informando i 270 dipendenti che gli stipendi saranno ”differiti”. Nella storia del Parlamento più antico d’Europa non era mai successo. Il decreto ingiuntivo, che ha congelato i conti correnti, è stato presentato per 24,5 milioni di euro.