Siena: nato con inseminazione artificiale, ora ha 4 mesi. E’ “figlio” di due lesbiche

Pubblicato il 5 Ottobre 2010 0:45 | Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre 2010 0:55

Ha ormai circa quattro mesi Giulio, il bambino con due mamme, nato nel giugno scorso da una coppia gay di Siena. Margherita, che ha portato avanti la gravidanza, e Sara, che circa un mese prima della nascita aveva reso pubblica la storia parlandone ai media locali, si sono avvalse di un intervento di inseminazione artificiale effettuato in una clinica in Danimarca. Le due donne stanno insieme da tempo e convivono da circa due anni.

”Il bambino è fortemente voluto e sarà amato da due persone che a loro volta si amano – disse tempo fa Sara – Esistono al mondo troppi bambini non voluti e poco amati che avendo un padre ed una madre sono più accettati rispetto al nostro. In quel caso è visto come un gesto d’amore, se lo fanno due donne invece viene visto come un gesto pieno di egoismo”.

E ancora: ”Appena sarà in grado di comprendere, diremo a nostro figlio tutta la verità, cioé che lo abbiamo voluto tanto e che non gli faremo mai mancare il nostro amore. Essere legalmente estranea a questa famiglia, è una discriminazione enorme ed è anche colpa dei preconcetti del Vaticano. Credo che non esista il diritto naturale della famiglia: le leonesse crescono da sole i propri figli. E’ assurdo che se per qualsiasi motivo un uomo dichiarasse di essere il padre verrebbe accettato mentre io legalmente non conto nulla. Ma le persone riescono sempre ad accettarci e capire il nostro amore, la gente è nettamente più avanti dei legislatori”.