Siena, il prof Emanuele Castrucci pubblica post antisemiti e filo nazisti. Il rettore annuncia provvedimenti

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 Dicembre 2019 9:15 | Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre 2019 10:22
Siena, il prof Emanuele Castrucci pubblica post antisemiti e filo nazisti. Il rettore: "Scrive a titolo personale"

Uno degli ultimi post del prof Emanuele Castrucci

SIENA – Su Twitter ha pubblicato una serie di post antisemiti e filo nazisti. E’ bufera su Emanuele Castrucci, docente di Filosofia del diritto e Filosofia politica presso l’Università di Siena, che dal suo account Twitter ha scatenato l’ira degli utenti. Il rettore Francesco Frati, che inizialmente aveva liquidato la faccenda come esternazioni “a titolo personale” da parte del professore, ha annunciato provvedimenti. 

Il rettore, si legge in un comunicato, ha dato mandato agli uffici dell’ateneo di “attivare provvedimenti adeguati alla gravità del caso”. E precisa la stessa nota “personalmente e in nome e per conto dell’università di Siena, il rettore condanna con fermezza tali contenuti”.

In uno degli ultimi post il professore pubblica una foto di Adolf Hitler con il suo pastore tedesco Blondi e la seguente didascalia: “Vi hanno detto che sono stato un mostro per non farvi sapere che ho combattuto contro i veri mostri che oggi vi governano dominando il mondo”. In un altro post dello scorso 20 novembre invece, cita una frase antisemita di Corneliu Zelea Codreanu, fascista rumeno fondatore della famigerata Guardia di ferro: “Non c’è nulla che i giudei temano più dell’unità di un popolo”.

Castrucci parla tra l’altro anche dei Protocolli dei Savi di Sion, falso documento antisemita confezionato dai servizi segreti russi dello Zar facendo la seguente considerazione: “I fatti descritti sono veri o falsi? Dal momento che quanto accade oggi nel mondo è la prova evidente che sono veri”. 

A chi lo accusa di apologia del nazismo, il professore replica: “I gentili contestatori del mio tweet non hanno compreso una cosa fondamentale: che Hitler, anche se non era certamente un santo, in quel momento difendeva l’intera civiltà europea”.

Sulle sue affermazioni, è intervenuto pure il deputato Pd Emanuele Fiano: “Questo Castrucci, può elogiare l’assassino della mia famiglia e di altri milioni di persone, può difendere i Protocolli dei Savi anziani di Sion testo base dell’antisemitismo, e noi dovremmo difenderlo in nome della libertà di pensiero? E dovremmo difendere il suo diritto all’insegnamento universitario a Siena Signor Ministro Fioramonti, ministro dell’Istruzione? Allora sono decenni che mi raccontate balle sui fondamenti del nostro ordinamento, e io – sottolinea Fiano- non posso sentirmi tranquillo, non posso pensare che lo permetteremo. La Costituzione e le Leggi non permettono la libera apologia di chi la Libertà la calpestò dentro le camere a gas. Se non succederà niente, allora si che mi sentirò solo”.

Qualcuno si è preso la briga di segnalare il caso al rettore Frati, che inizialmente aveva minimizzato: “Il prof. Castrucci scrive a titolo personale e se ne assume la responsabilità. L’università di Siena, come dimostrato in molteplici occasioni, è dichiaratamente antifascista e rifugge qualsiasi forma di revisionismo storico nei confronti del nazismo”.

Ma la risposta del rettore non era bastata a placare gli animi. “Quindi – ha scritto un utente – quando questo signore si trova davanti una studentessa “negra” (come la chiamerebbe lui) siete sicuri che la tratterà alla pari di uno studente di pura razza “ariana”?”. E ancora: “Ma la vera domanda è: come ha fatto ad avere una cattedra? Non è diventato nazista una settimana…”. “Quindi – aggiunge qualcun altro – l’Università di Siena tollera che un suo docente ordinario faccia pubblicamente apologia di nazismo?”. 

Alla fine è arrivato il pugno fermo da parte del rettore: “L’Ateneo che ho l’onore di rappresentare – dichiara Frati – si è sempre caratterizzato per il forte impegno anti-fascista e combatte con forza tesi revisioniste neonaziste e ogni forma discriminatoria nei confronti di qualsiasi popolo. Le vergognose esternazioni del professor Castrucci offendono la sensibilità dell’intero Ateneo”.

Fonte: Twitter