--

Sigarette elettroniche, ricerca dei produttori: “La nicotina aspirata è minima”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Luglio 2013 16:57 | Ultimo aggiornamento: 22 Luglio 2013 16:57
Sigarette elettroniche, ricerca dei produttori: "La nicotina aspirata è minima"

Sigarette elettroniche, ricerca dei produttori: “La nicotina aspirata è minima”

ROMA – La quantità di nicotina aspirata con le sigarette elettroniche sarebbe minima rispetto a quella aspirata con quelle tradizionali. E’ quello che sostiene una ricerca di Ovale che, per inciso, è la sigla che raccoglie produttori e distributori di sigarette elettroniche a livello mondiale. Cosa dicono i produttori di e-cig?

Secondo la ricerca nelle sigarette più potenti, ovvero quelle che erogano più nicotina(16 milligrammi per millilitro), dieci aspirazioni corrispondo all’assunzione di 0,3 milligrammi di sostanza. Il che equivale a un terzo rispetto alla sigaretta tradizionale, che in media rilascia 0,9 milligrammi. “I dati dimostrano come ci sia una forte disinformazione su questi strumenti che, invece, costituiscono un valido alleato nella lotta al tabagismo. L’emendamento che prevede la tassazione di tutti i prodotti e-cig del 58,4 per cento è assurda e metterebbe in ginocchio un sistema che si propone come alternativo al fumo”, dice Riccardo Ascione, ad di Ovale Europe.