Roma. Sigilli alla villa di Luisa Todini (Pdl): a due passi dai Parioli ma senza concessioni

Pubblicato il 21 Gennaio 2011 12:49 | Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio 2011 13:17

Luisa Todini

Una vera e propria villa a ridosso di Villa Ada e a due passi dai Parioli. Ma abusiva. Stamani gli agenti dell’Ufficio antiabusivismo edilizio del Campidoglio hanno sequestrato il cantiere della villa di proprietà del presidente della Federazione industria europea delle costruzioni ed ex-europarlamentare Pdl, Luisa Todini.

Gli agenti hanno posto i sigilli alla struttura, che stava per essere trasformata in una una villa a ridosso del parco di Villa Ada ”senza la concessione edilizia” e con ”la mancanza dell’autorizzazione paesaggistica della Regione Lazio a cui è sottoposto l’immobile”. E’ infatti risultata in atto ”una ristrutturazione nascosta dai bandoni di lamiera del cantiere”.

Da alcuni controlli la concessione edilizia rilasciata è risultata difforme dalle opere che si stavano effettivamente realizzando, in particolare il fabbricato del box auto era stato unito all’abitazione trasformando l’originaria tettoia di eternit in una vera e propria area abitativa.

[gmap]