Signa (Firenze), lo sfogo del pensionato killer: “Quelle due mi hanno rovinato la vita”

Pubblicato il 14 Ottobre 2010 1:02 | Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre 2010 1:06

”Non ci ho visto più. Quelle due donne mi hanno rovinato la vita”. Sono state queste le prime parole dette ai carabinieri che lo arrestavano, da Giovacchino Sereni, 75 anni di Signa (Firenze). L’uomo, nella serata di mercoledì 13 ottobre, ha accoltellato due donne, madre e figlia, vicine di casa causando la morte della prima e il gravissimo ferimento dell’altra.

Nella mattinata dello stesso giorno Sereni è stato condannato per stalking in un processo in tribunale nato da denunce presentate dalle vicine contro di lui a causa di litigi e dispetti.