Simon Gautier, il turista francese disperso in Cilento. Gli investigatori: “Ha dormito in spiaggia e poi…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Agosto 2019 8:38 | Ultimo aggiornamento: 19 Agosto 2019 16:38
Simon Gautier, Ansa

Simon Gautier

ROMA – “Ha dormito in spiaggia e poi si è incamminato lungo un sentiero”. Queste le parole, come riporta Repubblica, di un investigatore che sta lavorando sulla scomparsa di Simon Gautier, lo studente francese di 27 anni, disperso da nove giorni in Cilento, lungo la costa di Scario, nel Comune di San Giovanni a Piro.

Il ventisettenne, rimasto ferito durante un’escursione, aveva chiamato i soccorsi il 9 agosto con un appello disperato al 112: “Sto morendo di dolore, sono caduto in una scarpata, ho le gambe rotte, aiutatemi, vedo il mare ma non so dove mi trovo”.

Il sindaco di Sanata Marina, Giovanni Fortunato, venerdì ha consegnato ai carabinieri della compagnia di Sapri alcune immagini del ragazzo ripreso dalle telecamere della videosorveglianza comunale

“Quando ho appreso la notizia che il 27enne sarebbe partito da Policastro – racconta il sindaco – mi sono attivato immediatamente con la polizia municipale per visionare i filmati della videosorveglianza comunale e, a distanza di alcune ore, siamo riusciti a individuare alcune immagini del ragazzo. Giovedì scorso, alle 16,10 – racconta il sindaco – Simon è arrivato alla stazione ferroviaria di Policastro Bussentino, poi si è incamminato verso il porto e alle 16,44 si trovava alla foce del fiume Bussento dove ha acquistato delle bottigliette d’acqua. Adesso – continua – abbiamo la certezza che Simon sia partito realmente da Policastro. Questo può essere utile anche per un eventuale intervento dei cani “molecolari” addestrati per la ricerca delle persone”.

“Giovedì notte ha dormito sulla spiaggia di Scario – hanno spiegato gli inquirenti- e prima di addormentarsi ha spento il cellulare e l’ha riacceso alle 6 e mezzo del mattino, quando, presumibilmente, si è incamminato lungo il sentiero”.

Fonte: La Repubblica.