Morto per una sigaretta, su Fb la pagina: così impari a fare il tirchio

Pubblicato il 13 Dicembre 2011 18:28 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2011 18:39

ROMA – Simone Costa è morto a soli 16 anni per aver negato una sigaretta a un amico. Ne è nata una discussione finita con un pugno alla tempia che lo ha ucciso. Succede che due giorni dopo questa storia, successa all’interno di un centro commerciale di Fiumicino (Roma), qualcuno abbia aperto un gruppo su Facebook piuttosto equivoco. Si chiama “Simone Costa: così impari a fare il tirchio”. Non si sa chi possa aver trovato divertente una pagina del genere, fatto sta che ogni ora che passa raccoglie più insulti che altro, soprattutto da amici di Simone o da altri adolescenti che hanno letto la storia.

Sembra però che la cosa avrà conseguenze. “La madre degli imbecilli è sempre incinta”, ha commentato il Codacons, l’associazione dei consumatori, parlando di una pagina “aberrante, offensiva e incredibilmente diseducativa”. L’associazione ha annunciato che passerà alle vie legali, con un esposto alla polizia postale e alla Procura di Roma.