Sindaco di Cortina: “Noi vittime di un’operazione mediatica da parte del Fisco”

Pubblicato il 3 Gennaio 2012 16:22 | Ultimo aggiornamento: 3 Gennaio 2012 16:26

CORTINA D'AMPEZZO (BELLUNO) – ''Cortina si sente un po' bersaglio di un'operazione mediatica da parte del Fisco''. E' il giudizio del sindaco di Cortina, Andrea Franceschi, sull'operazione condotta la vigilia di Capodanno dagli 007 dell'Agenzia delle entrate nella cittadina ampezzana.

Franceschi ritiene si sia trattato ''di un'operazione di immagine, come se da Roma avessero voluto dire ai cittadini: aumenta la benzina, crescono le tasse, tagliamo le pensioni, pero' andiamo anche a controllare i contribuenti nelle localita' piu' note di villeggiatura, come la nostra''.

''Sono il modo e i tempi, alla vigilia dell'ultimo dell'anno – prosegue il sindaco – che hanno lasciato amarezza e disagio tra i nostri commercianti e albergatori. Pare non vi sia rispetto per il lavoro: andare a controllare carte e registri proprio nei giorni in cui bar ed alberghi sono sotto pressione …''. ''Ovviamente – prosegue – nulla da dire sulla lotta all'evasione fiscale.

E' giusta e va perseguita, ma è l'idea di entrare un po' in uno Stato di 'polizia' che non convince. Il sistema Cortina da' lavoro e aiuta l'economia. Far scappare i clienti nelle stazioni di montagna austriache o svizzere non mi sembra una trovata molto intelligente''.