Sindaco firmò ordinanza contro i videopoker, il Tar la annulla

Pubblicato il 20 Novembre 2011 - 17:01 OLTRE 6 MESI FA

GROSSETO – Il tar della Toscana ha annullato l'ordinanza con cui il sindaco di Gavorrano (Grosseto), Massimo Borghi (Sel), nell'agosto 2010 fisso' una serie di limitazioni per scoraggiare l'impiego dei videopoker nei locali pubblici.

Il primo cittadino spiego' di aver firmato l'ordinanza con motivazioni di carattere culturale ed economica e su invito di alcuni familiari di persone che erano finite sul lastrico giocando ai videopoker.

L'ordinanza vietava la concessione del suolo pubblico ai bar che avevano i videopoker, imponendo anche orari di chiusura anticipata.