Siracusa: detenuto si impicca in cella. Trentanovesimo suicidio in carcere del 2010

Pubblicato il 27 luglio 2010 11:33 | Ultimo aggiornamento: 27 luglio 2010 11:33

Un detenuto del carcere di Siracusa si è tolto la vita impiccandosi nella notte tra il 26 e il 27 luglio. L’ennesimo suicidio in cella è stato reso noto dal segretario generale della Uil Pa penitenziari Eugenio Sarno.

La vittima, L.C., accusato di estorsione e rinchiuso nel reparto ”isolati” della struttura, giàla settimana scorsa aveva commesso atti di autolesionismo ingoiando lamette da barba. ”Con grande disagio e rammarico – afferma Sarno – dobbiamo annunciare il trentovesimo suicidio in cella di questo 2010. Ogni ulteriore commento a questa strage senza fine appare sinanche riduttivo di fronte alla portata della tragedia che si consuma ogni giorno dietro le sbarre delle nostre degradate e sudice galere”.

Per il sindacalista della Uil ”suicidi ed evasioni certificano il fallimento del sistema penitenziario sempre piu’ abbandonato al proprio, ineluttabile, destino nell’indifferenza della politica, della società e della stampa. A questo punto il personale, allo stremo e prosciugato di tutte le residue energie psico-fisiche , nulla può opporre alle fughe. Siano esse dalle mura piuttosto che dalle vite”.